aiutaci a realizzare il progetto Zion donando su buonacausa.org

Zion Project© o Progetto Zion© è un modello di sviluppo e costruzione (dell’individuo) ideato da Rocco Bruno. Un metodo, un “modello sociale” basato sulla rieducazione dell’individuo e lo sviluppo armonico della sua “coscienza“. La centralità dell’uomo e del suo sviluppo è al primo posto nelle priorità di questo progetto, i partecipanti ai vari seminari e percorsi di studio avranno la possibilità di iniziare a produrre un cambiamento nella loro mentalità diventando sostenibili innanzitutto in se stessi, imparando a conoscere meglio il loro funzionamento biologico ed emotivo, ovvero sia dal punto fisiologico che psichico, in maniera tale da rendere la loro stessa esistenza più sostenibile o sopportabile di quanto lo sia adesso. Il progetto Zion è innanzitutto attività di formazione o di rieducazione in senso anagogico (Dal greco ana-, “su” e ago “io conduco”, ovvero “porto in alto”, “ascendo”, un percorso di risalita dello spirito e dell’intelletto).

In questo senso la realizzazione di una struttura polifunzionale, a contatto con la natura e lontano dalle città, è la parte operativa che il progetto Zion si propone di mettere in atto. Un nuovo e moderno “Ateneo“, un “monastero“, nel suo senso più ampio, adattato ai tempi attuali. Un luogo dove entrare in contatto con la propria individualità, attraverso il raccoglimento e il lavoro su se stessi. Il fatto che il progetto si rivolga anche al territorio con l’intento di realizzare siti misti, residenziali, agricoli e artigianali è a latere al suo naturale scopo: “educare“.

Zion Project racchiude all’interno del suo modello territoriale un derivante stile di vita differente da quello urbano, più sostenibile. L’unicità e profondità di Zion Project è visibile esteriormente attraverso la sua iniziale modalità di costruzione dell’habitat e di tutto ciò che lo rende alternativo e sostenibile. La produzione energetica, la produzione alimentare, l’accoglienza e tutto il rapporto di servizio con il territorio sono secondarietà, sono solo conseguenze, effetti collaterali del fatto che l’individuo sta diventando alternativo a ciò che crede di essere e quindi al contempo sostenibile. Una rivoluzione individuale che, per riflesso, si esprime nel mondo. Solo l’incontro con questo tipo di “scuola” può permettere all’uomo moderno di sfuggire alla rigidità di una vita ordinaria e vissuta priva di scopo reale: mentre inconsapevolmente affronta se stesso, quale io mutevole e narrante, nel cercare di capire in se ciò che sta avvenendo, si scoprirà cambiato.


Elémire Zolla - Uscire dal mondo

«Uscire dallo spazio che su di noi hanno incurvato secoli e secoli è l'atto più bello che si possa compiere.»

Metodo Zion: osservazione, elaborazione, trasformazione.

E’ il tentativo di dimostrare che si può vivere in un modo diverso, migliore, in sintonia e con rispetto dell'ambiente che lo ospita, dove l’osservazione e lo studio del territorio in questione rappresentano il vero primo passo. Infatti, questo assunto ci porta a capire i potenziali che la natura di quello specifico territorio racchiude - ricordando che ogni territorio ha una sua unicità in questione di qualità del terreno, erbe, piante, frutti, muschi, pietre, ecc. Così facendo, l’intento è di agire con interventi di antropizzazione che alzino il potenziale di queste unicità territoriali aggiungendovi spazi dedicati dove l’uomo può maggiormente percepirsi e percepire ciò che lo circonda. Spazi dedicati (dalla sala conferenze ai laboratori) dove organizzare incontri di riabilitazione e rieducazione rivolti al pensiero e all'emotività, seminari basati sulle conoscenze scientifico-umanistiche di ricercatori, antropologi, studiosi della comunicazione, dell'educazione, della psicologia, della filosofia, delle tradizioni e delle religioni antiche fino all'integrazione con le nuove scoperte scientifiche e mediche. 

In Zion si trovano competenze più diverse riunite in una volontà congiunta di restituire all’uomo una sua piena capacità sensoriale oggi atrofizzata dalla troppa modernità; ogni individuo racchiude una propria unica essenza che, se pienamente “mossa” e ben compresa dall’individuo stesso, può portare a quell’armonia che ora, forse, solo la natura contemplata racchiude. Zion Project è un metodo, un modello territoriale riproducibile, studiato in anni di osservazione ed esperienza nella diffusione e insegnamento di una Moderna Antropologia socio-comportamentale volta a destrutturare l'individuo, liberandolo da vecchi assunti, stimolandolo alla "coscienza", al pensiero ("autonomo" e "sapiente") e molto altro, sul territorio prima milanese e successivamente anche in seminari e incontri a tema in varie città italiane. Si tratta di un approccio scientifico alla scoperta dell'individuo (Psico-bio-fisica).

Pertanto, se l'associazione Zion da una parte studia, sviluppa e promuove "progetti, iniziative ed attività", dall'altra il "progetto Zion©" o "Zion Project©" è la realizzazione materiale del suo lavoro.

La raccolta fondi (Bonifico, tasto donazione e "BuonaCausa.org")

Il centro del lavoro dell'"associazione Zion" è la "Ricerca" e lo studio volta allo sviluppo di un particolare tipo di educazione, che è il centro e il "cuore" di questo progetto. La  "raccolta fondi" attraverso la solidarietà e le donazioni ha lo scopo e il senso di dotarci di strumenti di "crescita" drenando "risorse" dal sistema attuale in essere che le utilizza per alimentare sempre le stesse "logiche" (mercato, profitto, lavoro, occupazione, consumo) col fine ultimo di dirigerle in un "idea" di società diversa dove lo sviluppo interno dell'individuo, attraverso la possibilità di realizzare un luogo di formazione stabile e permanente, possa trovare il suo spazio. Il progetto pilota, attualmente in fase di realizzazione e per cui stiamo chiedendo il contributo, consentirà di acquisire conoscenze tali da poter sviluppare un modello replicabile.


Così come un individuo è stimolato a donare ad una fondazione od organizzazione umanitaria che studia una cura ai gravi problemi di questa "società", così quell'individuo è chiamato a donare all'"Associazione Zion" che combatte la desolazione "interiore", e la rinascita di qualcosa di nuovo che è sempre stato lì, ma che le persone, troppo distratte, non vedono più. E' in questo ambito che bisogna collocare questo progetto. L'associazione Zion si propone e fa "Ricerca", un progetto per combattere quella che consideriamo la malattia del secolo: il vuoto interiore e dei valori e il " condizionamento" come radice di questo vuoto.

In pratica

Gli edifici sono costruiti secondo le migliori tecnologie di risparmio energetico, usando materiali naturali quale legno, pietra ecc., e innovativi sistemi di isolamento eco-sostenibili, ottenendo il massimo risultato oggi possibile. Gli edifici sono studiati e dimensionati sfruttando tutti gli spazi sia destinati al pubblico che di uso privato, dando modi di offrire servizi e confort non comuni alle normali abitazioni, Zion è un posto dove si vive tutto il territorio e lo spazio.

Gli edifici usano le migliori tecnologie eco-sostenibili oggi conosciute per consumare meno energia possibile e garantire uno stile di vita sano e rispettoso per l'uomo e l'ambiente, gli edifici sono progettati per non gravare sull'ambiente, usando per la costruzione materiali selezionati e di provenienza controllata come da riciclaggio o materiale prodotto in modo eco-sostenibile, consumando meno energia possibile, con un uso razionale dell'acqua sanitaria (Fitodepurazione) e con il totale riciclaggio dei rifiuti prodotti.

L’approvvigionamento energetico è garantito tramite un’integrazione di tecnologie. Tali tecnologie sono sempre nel rispetto verso l’ambiente e Zion nei suoi laboratori studia e sperimenta nuove tecnologie che potranno essere integrate. L'agricoltura, il design del territorio in Zion si basa sui principi della "permacultura": un design conscio ed il mantenimento di ecosistemi agricoli produttivi che possiedono la diversità, la stabilità e la capacità di recupero degli ecosistemi naturali. La Permacultura  è integrazione armoniosa col "territorio". Lo scopo è provvedere al cibo, l’energia, la protezione dagli elementi naturali ed altri bisogni materiali e non. Il design in permacultura è un sistema di assemblare componenti concettuali, materiali e strategie in un modello che funzioni a beneficio della vita in tutte le sue forme.

Per la formazione, l’ateneo, gli incontri e seminari (senza lucro) sono previste strutture di accoglienza, luoghi dedicati alla cura ed una sala convegni attrezzata dove tenere lezioni frontali. Una reception per la registrazione e l’assegnazione dei posti. Anche questi edifici sono realizzati tenendo conto delle precedenti specifiche.

Rocco Bruno - Essere Reale, Essere reali

«mentre inconsapevolmente affronta se stesso, quale io mutevole e narrante, nel cercare di capire in se ciò che sta avvenendo, si scoprirà cambiato.»

PROGETTO ZION © | Centro studi & Seminari |

L’Accademia della Pietra vuole essere un ulteriore sforzo nella direzione di realizzare un centro studi (anagogici) particolare, sia per i suoi contenuti che per il metodo di sviluppo educativo adottato.

To Zion Contest! | Organizzazione Eventi |

To Zion Contest è il nome che è stato dato a quella parte del "Progetto Zion©" che si occupa dell'organizzazione di eventi pubblici atti a presentare i risultati delle nostre ricerche sia in ambito di autonomia e sostenibilità che in ambito culturale ed antropologico

| ORGANIZZAZIONE & TERRITORIO | Modello Zion |

Richiesta agli organi comunali per creare un centro polifunzionale, che diventi un polo formativo di riferimento nazionale. Un vero e proprio ateneo, che sia in grado di incidere in modo significativo sul comune ospitante sia per apporto culturale, sia nel campo della riqualificazione patrimoniale, territoriale e ambientale.

|PROGETTO ZION © | FORMAZIONE – incontri e seminari |

L’associazione si prefigge di realizzare incontri e seminari specifici e mirati nell’ambito delle tematiche umanistico-scientifiche, medicina naturale, Permacultura e Tecnologie avanzate.