COMUNI: PROGETTO PER HORIZON 2020

 

Modello Zion per il territorio

Progetto per i comuni in linea con HORIZON 2020, il programma per la ricerca e l’innovazione dell’UE.


Presentazione

Per la nostra associazione l’educazione è il punto di partenza di ogni iniziativa o impresa attuata.

 L’associazione svolge il suo lavoro nell’ambito della divulgazione da quasi un decennio sul territorio di Milano e dal 2011 nelle seguenti regioni e città:

Piemonte (Torino)

Lazio (Roma)

Romagna (Ferrara, Bologna, Reggio Emilia, Cesena)

Toscana (Pistoia, Lucca)

Liguria (Genova)

Marche (Ancona)

Campania (Napoli, Salerno)

Calabria (Cosenza)

Sicilia (Catania)


 

Nelle città citate sono nati centri di studio che già favoriscono l’interscambio e l’aggregazione culturale e rendono il percorso di ricerca completo e bio-diverso.

Il lavoro svolto finora ci ha permesso di quantificare più di 10.000 volontari di cui 500 attivi sul territorio nazionale, coinvolti nelle iniziative e negli eventi tenutisi negli ultimi anni.
Numerosi i canali mediatici dell’associazione che ne tengono traccia (siti web, profili, gruppi e pagine social, canali youtube, contest e concorsi di idee).

 


ZION Proposal  ( Proposte per Horizon 2020 )

Attualmente l’uomo è sottoposto a numerosi fattori di rischio psico-fisico:

  • Scarsa educazione sulla realtà psico-fisica umana

  • Inefficienza produttiva

  • Diseducazione ambientale

  • Distacco prolungato dalla natura

  • Alimentazione non equilibrata

  • Inquinamento atmosferico

  • Carenza di stimoli alla creatività

Tutto ciò lede la naturale salute fisica, mentale ed emotiva dell’uomo.

L’Associazione Zion promuove la ricerca e la realizzazione di strumenti per uno sviluppo sostenibile volto a riequilibrare l’attività psichica e ricreativa dell’uomo.

In linea con Horizon 2020, il programma per la ricerca e l’innovazione UE, l’associazione attraverso “Zion proposal”  individua più sfere di intervento diretto a beneficio dell’obiettivo sopracitato:

  • Cura del territorio, ovvero la prevenzione dei rischi ambientali e la tutela dell’equilibrio degli ecosistemi coinvolti.

  • Rilancio dell’economia locale, con strategie sostenibili di promozione di prodotti e competenze locali, nuove pratiche di incontro tra produzione e consumo, ottimizzazione delle linee di approvvigionamento, agricoltura di prossimità.

  • Incentivazione al turismo attraverso la divulgazione, i prodotti audio-visivi, come documentari e nuove forme di comunicazione digitale, mettono in risalto il comune ospitante sui media e favoriscono il rilancio delle presenze turistiche in loco, incrementandone al contempo il prestigio culturale.

Azioni che si rivelano utili sotto il profilo di una efficace gestione dei rischi e di una loro corretta e consapevole percezione da parte della collettività, investendo particolare cura nella scelta di soluzioni appropriate alle varie realtà territoriali.

Un’approccio che trova nell’applicazione dei solidi principi della progettazione il suo punto di forza con lo scopo di accrescere la resilienza ai fattori di rischio delle comunità coinvolte e una rivalutazione delle risorse già disponibili a livello locale.

Chiavi di volta restano sempre e comunque l’insegnamento e la sperimentazione di metodi di autonomia individuale e comunitaria.

 


Proposte per l’incremento dell’interesse culturale

Nella prospettiva di uno sviluppo del turismo culturale, offriamo corsi di formazione su:

  • Educazione per lo sviluppo individuale: psico-bio-fisica

  • Innovazione agricola mediante la progettazione sostenibile ed esempi virtuosi di gestione del ciclo produttivo.

  • Sperimentazione e sviluppo di tecnologie energetiche basate su fonti rinnovabili.

  • Edilizia eco-compatibile, recupero e rivalorizzazione di strutture pre-esistenti e costruzione di prototipi dimostrativi con tecniche innovative a bassissimo impatto ambientale ed energetico.

  • Formazione a più livelli sull’utilizzo delle tecnologie digitali.

In 2 cicli differenti: uno rivolto direttamente alla popolazione e l’altro alle aziende, enti, scuole e associazioni.


Cosa chiediamo ai Comuni

Il nostro progetto, già attivo e in espansione, necessita ora di una sede adeguata per adempiere in piena funzionalità alle attività proposte,

richiede

disponibilità organizzativa da parte degli organi comunali per creare un centro polifunzionale in questa regione, che diventi un polo formativo di riferimento nazionale. Un vero e proprio ateneo, che sia in grado di incidere in modo significativo sul comune ospitante sia per apporto culturale, sia nel campo della riqualificazione patrimoniale, territoriale e ambientale della realtà locale.

Il sito richiesto dovrebbe avere le seguenti caratteristiche:

  • Spazio interno per conferenze, appuntamenti e corsi periodici per l’esposizione di contenuti e corsi.

  • Spazio esterno coltivabile di almeno 1 ha

  • Laboratorio al coperto per la sperimentazione sulle energie rinnovabili con esposizione di prototipi realizzati per il riutilizzo delle bio-masse a impatto zero e futuri sviluppi.

  • Laboratorio interno per la creazione e la pubblicazione di materiale audiovisivo e documentazione dei progetti svolti.


| Studi Anagogici | Sviluppo fisico, emotivo ed intellettuale armonico dell’uomo

Sostieni il progetto Zion facendo una donazione su: qui!


Comments are closed.